Archivi categoria: events

La stanza del pavimento sonoro

Se mercoledì 10 febbraio 2010 dalle ore 16:30 alle ore 19:30 capitate in aula 2.6 dell’Istituto Musicale Vivaldi di Bolzano potrete trovare una particolare installazione creata ad hoc per carnevale, ovviamente dedicata sia a grandi che piccini….

La stanza del pavimento sonoro è un progetto a cura di Tiziano Popoli, Luca Frigo, Massimo Seghi

L’idea è nata smanettando da tempo con sensori vari e il software di programmazione multimediale Max/Msp…..Venite e potrete capirci di più, oltre ovviamente che divertirvi…

patch di max msp per l'installazione all'istituto musicale vivaldi di bolzano

Site_Specific Bunker n° 3, Fortezza

In questi giorni sto collaborando all’allestimento dell’installazione audio a cura di Tiziano Popoli presso il Bunker n°3 di Fortezza. Il progetto è centrato da un lato sul concetto di site-specific ossia un intervento che è pensato e si inserisce in un determinato luogo e dove l’interazione con quel preciso ambiente è fondamentale. Dall’altro vi è la forte componente acustica del bunker stesso, che, come una tromba, restituisce le vibrazioni con il quale viene sollecitato, attraverso riverberazioni e risonanze.

L’appuntamento è a Fortezza il 22 e 23 agosto.

L’evento è gratuito ed occorre prenotare allo 0472 458038.

Il progetto fa parte della mostra interregionale Labirinto::Libertà, anch’essa gratuita e visitabile.

Durata 30′ a cicli orari a partire dalle ore 10 e fino alle ore 19.

Ricordate di vestirvi con abiti adatti a un luogo fresco e umido!

Bunker Site Specific Opera nr.3

bunker3.wordpress.com

Live @ EURAC science cafè 2009

Questo giovedì sarò sulla terrazza della torre dell’EURAC di Bolzano per una performance audio-video che ho ideato appositamente per l’occasione. Gli Eurac Science cafè sono dei momenti culturali e di svago dove accanto ad una sorta di conferenza vi è un momento musicale.

Giovedì 11 giugno si parlerà di edilizia. Ecco che non poteva starci meglio un progetto che ho ideato dopo aver visto alcuni film muti ritraenti immagini di città e palazzi. 

Picturing a Simphony for the cities è essenzialmente un progetto audio-video consistente nella proiezione di vecchie riprese dell’epoca del film muto ritraenti scorci di città, di palazzi, di strade. Contemporaneamente è stata ideata una sorta di colonna sonora, interamente eseguita dal vivo con un laptop, immaginandola come una sinfonia di musica elettronica per le città.

GIOVEDI 11 GIUGNO 2009

ORE 20:30 

EURAC, BOLZANO


> Programma ed informazioni <

 

vivo…e vegeto…

…nel senso che non ho aggiornato per un po’ il sito e ho un po’ abbandonato la mia passione musicale…Non vi preoccupate sono vivo e ne approfitto per segnalare questo:
giovedì 07 maggio al circo(lo) Wallenda
a cura de il Funambolo
_________________________________
 
 
ore 21.45 _ kinetophone
The Fall of the House of Usher di James Sibley Watson e Melville Webber 1928 _ 13′
rimusicazioni di
Luca Frigo www.knobalchemist.net    e   Luca Vianini www.myspace.com/lucavianini – www.myspace.com/outopsya 

 

The Fall of the House of Usher _ James Sibley Watson e Melville Webber hanno di-mostrato un grande talento ed una capacità immaginativa e tecnica davvero peculiare: se siete curiosi potete andare a scovare anche Lot in Sodom del 1933. La loro versione del racconto di Edgar Allan Poe ‘La Caduta della Casa degli Usher’ è un corto che sintetizza al limite l\’impianto narrativo, eliminando anche i noti intertitoli da film muto. Tutto il pathos del racconto è affidato a giochi di ombra, apparizioni fantasmatiche, distorsioni ottiche ed ambientazioni inquietanti. Anche i rumori, impossibili da udire in un film muto, vengono proposti in maniera originale: i registi optano per una parola onomatopeica che apparre ondulante e sfocata sullo schermo. Quindi, prima che la necessità di accattivarsi il pubblico portasse diversi registi a modificare la storia di Poe in modo da renderla più appetibile ma con una sensibile perdita dell\’atmosfera da incubo che il poeta e scrittore tentava di istillare nelle sue opere, Webber e Watson tentano proprio di recuperare la dimensione onirica e allucinata del racconto scritto nel 1839. L’estetica dei due registi è allucinatoria e simile al sogno.

 

Iniziative musicali coinvolgenti a Bolzano….

Stasera, per la seconda volta (la prima è stata in ottobre) il Centro Giovanile Papperlapapp di Bolzano organizza una Jam Session Elettronica, alla quale con un po’ di curiosità parteciperò per fare un po’ di rumori… 😀

Dalle ore 20:30 in poi dietro al Duomo di Bolzano siete i benvenuti….
open sound - electronic jam session al papperlapp di bolzano

Live Officine Monzani un anno dopo…

Questo venerdì (12 settembre) inizia l’inusuale evento d’arte, cultura, musica all’interno delle Officine Meccaniche Monzani in quel di Trento….

Si tratta infatti di All Levels 2 che durerà per questa seconda edizione ben 3 giorni densi di installazioni e performance dal vivo…

Anche quest’anno sarò presente con un’improvvisazione live inedita assieme a mrs.polly in questo sporco, puzzolente, inebriante spazio….

—> Vedi Volantino <—

Photobucket

knob alchemist ad un parallel events di manifesta7

Mia rimusicazione a Upload…



In occasione di questo festival alla sua prima edizione a Bolzano, ho partecipato per la categoria “rimusicazione” con un mio lavoro sullo splendido film muto “”The fall of the house of Usher” (1928, 17 min. ca., dir. H. Watson e M. Webber), che ho trovato molto evocativo ed interessante da sonorizzare.

Il film che è stato selezionato andrà in finale e sarà proiettato in occasione delle serate di chiusura il 16 e 17 maggio.

Vi farò sapere come andrà la premiazione…

Saluti!

sonorizzazione acusmatica live

Giovedì 20 dicembre dalle 21 ca. sarò al Circolo Culturale Wallenda a Trento per una sonorizzazione acusmatica improvvisata dal vivo del film muto Entr’Acte di Rene Clair (1924).

entracte.jpg

A seguire selezione di musica libera proveniente dalle netlabels tra cui ovviamente dharmasound 😉

Ore 21 ca.

Circolo Culturale Wallenda

via S.Martino 45, Trento

Entrata gratuita con Tessera

Rimusicazioni Smart Edition

Voglio segnalare un Festival a me caro, il Rimusicazioni Film Festival che quest’anno sarà in forma ridotta poichè dall’anno scorso è diventato biennale e collocato all’interno del 4FF.
Si tratta di un festival unico nel suo genere poichè ha lo scopo di rivitalizzare vecchie pellicole dell’epoca del muto attraverso colonne sonore composte ad hoc da artisti odierni.

Io stesso ho partecipato negli scorsi anni e mi sto interessando a nuovi film da rimusicare per l’edizione del 2008….staremo a vedere…
Per intanto se volete un assaggio di quello che sarà questo festival vi invito questa settimana a farvi un giretto visto che saranno presenti interessanti performance dal vivo.

Per maggiori info: http://www.rimusicazioni.it/2007.html